🍟 AFFRONTARE L'OBESITÀ: MOLTE PROMO, INCONTRI E RISORSE GRATUITE >>> SCOPRI LE PROMO

Pescara, Piazza Duca d'Aosta 28
+390852405332
info@igeacps.it

Gattonare: I benefici per lo sviluppo cognitivo dei bambini

Gattonare: I benefici per lo sviluppo cognitivo dei bambini

Il gattonamento è un’importante fase nello sviluppo motorio dei bambini che può avere un impatto significativo sul loro sviluppo cognitivo. Durante questa fase, i bambini imparano a coordinare i movimenti dei loro arti, a sviluppare l’equilibrio e la stabilità e ad esplorare il mondo intorno a loro in modo più autonomo. Questa esperienza motoria può avere un impatto positivo sull’apprendimento, sulla memoria e sulla comprensione del mondo che li circonda.

Il gattonamento rappresenta anche una fase di transizione tra il rotolamento e la camminata, preparando il bambino a sviluppare la forza e la coordinazione necessarie per stare in piedi e camminare. Inoltre, durante il gattonamento il bambino può emettere suoni e vocalizzi che lo aiutano a esprimersi, favorendo così lo sviluppo del linguaggio.

In questo contesto, il gattonamento riveste un ruolo fondamentale nello sviluppo psicomotorio del bambino e rappresenta un’esperienza importante sia per il bambino che per i genitori che possono assistere alla crescita e alle prime conquiste del loro piccolo.

Per approfondire:

Come impara a gattonare il bambino

I bambini iniziano a gattonare tra i 6 e i 10 mesi di età, anche se alcuni possono farlo anche prima o dopo questo periodo. L’inizio del gattonamento dipende principalmente dalla forza muscolare, dalla coordinazione motoria e dallo sviluppo dell’equilibrio del bambino.

Prima di iniziare a gattonare, i bambini trascorrono molte ore al giorno in posizione supina, dove sviluppano la forza muscolare necessaria per muoversi. Quando i muscoli del collo, delle spalle e del tronco diventano abbastanza forti, i bambini cominciano a sollevare il petto e a muovere le gambe per cercare di spostarsi. Successivamente, iniziano a coordinare il movimento delle gambe e delle braccia, spingendosi sulle ginocchia e sulle mani, fino a quando non riescono a muoversi in modo autonomo attraverso il gattonamento.

Durante questa fase, i bambini acquisiscono una maggiore autonomia e libertà di movimento, che contribuiscono al loro sviluppo cognitivo e sociale. Inoltre, il gattonamento aiuta i bambini a migliorare la loro percezione visiva e spaziale, a sviluppare la loro coordinazione motoria e a stimolare la loro curiosità e creatività.

In generale, è importante sostenere il processo di gattonamento dei bambini, offrendo loro un ambiente sicuro e stimolante per esplorare e imparare.

Perché è importante gattonare

Uno dei principali punti di forza del gattonamento è il suo impatto sulla coordinazione motoria e sull’equilibrio dei bambini. Muoversi in questa posizione richiede una coordinazione tra le gambe e le braccia, oltre a sviluppare una migliore percezione della propria posizione nello spazio.

Come abbiamo visto, il gattonamento promuove lo sviluppo della forza muscolare del collo, delle braccia, delle gambe e del tronco, preparando così il bambino a camminare. Il gattonamento contribuisce anche allo sviluppo cognitivo dei bambini, poiché esplorare l’ambiente in questa posizione li aiuta a sviluppare la percezione visiva e spaziale, la memoria e la comprensione del mondo circostante.

Il gattonamento offre anche un’esperienza sensoriale unica ai bambini, poiché possono toccare, sentire e vedere il mondo in modo diverso rispetto alla posizione supina. Ciò contribuisce a stimolare la curiosità e la creatività dei bambini, promuovendo così il loro sviluppo emotivo e sociale.

Inoltre, il gattonamento è un’attività fisica che promuove la salute dei bambini. Muoversi in questa posizione aiuta a migliorare la circolazione sanguigna, a ridurre il rischio di obesità e a favorire la salute cardiovascolare.

Infine, il gattonamento può essere un’esperienza divertente e coinvolgente per i bambini, che può aiutare a migliorare la loro autostima e il loro senso di indipendenza.

Cosa fare per favorire il gattonamento

Ci sono diversi modi per favorire il gattonamento nei bambini e promuovere lo sviluppo motorio e cognitivo. Di seguito sono riportati alcuni consigli per aiutare i bambini a iniziare a gattonare:

  • Offrire un ambiente sicuro e protetto: assicurarsi che l’area in cui il bambino gattona sia sicura e protetta. Rimuovere oggetti pericolosi elettrici o a portata di mano, e utilizzare un tappetino antiscivolo per prevenire eventuali scivolate.
  • Stimolare il bambino a muoversi: mettere i giocattoli fuori dalla sua portata, in modo che il bambino si sposti per raggiungerli. Inoltre, incoraggiare il bambino a raggiungere gli oggetti posti a diversi livelli per favorire la coordinazione e la percezione spaziale.
  • Promuovere l’esplorazione: permettere al bambino di esplorare e scoprire il mondo circostante. Mettere a disposizione oggetti diversi da toccare, vedere e manipolare.
  • Massaggiare e allungare i muscoli del bambino: effettuare un massaggio o un allungamento dei muscoli del bambino può aiutare a favorire la flessibilità e la forza muscolare, favorendo il gattonamento.
  • Posizionare il bambino in posizione prona: permettere al bambino di passare del tempo sulla pancia può aiutare a sviluppare la forza muscolare del collo, delle braccia e del tronco, preparando il bambino al gattonamento.
  • Non forzare il bambino: evitare di forzare il bambino a gattonare o di metterlo in una posizione che non gli piace. Rispettare i tempi e i ritmi del bambino e fornire un ambiente sicuro e stimolante per incoraggiare lo sviluppo del gattonamento.

In generale, favorire il gattonamento significa offrire ai bambini un ambiente sicuro, stimolante e protetto, che li aiuti a sviluppare la loro autonomia e indipendenza motoria.