Pescara, Piazza Duca d'Aosta 28
+390852405332
info@igeacps.it

GIOCHIAMO CON I COLORI A DITA

colori-a-dita

GIOCHIAMO CON I COLORI A DITA

GIOCHIAMO CON I COLORI A DITA

Dipingere è un’attività divertente e molto stimolante che può essere svolta già intorno ai 12 mesi di vita. Mentre pennelli e matitoni saranno più facili da maneggiare dopo i due anni, in età di asilo nido possiamo usare i colori a dita e invitare il bambino a usare mani e piedi (ma talvolta anche i capelli!) per produrre le sue opere d’arte.

Occorrente

I colori a dita sono molto divertenti da utilizzare: abbiamo bisogno solo di un set di barattoli con i colori primari, un grande foglio di carta e un telo a protezione del pavimento. I colori comunemente in commercio sono atossici e facilmente lavabili con acqua tiepida, possono essere quindi utilizzati anche dai più piccini.

Liberi di esprimersi

La pittura a dita consente al bambino una piena espressione di sé perché può toccare il colore, sentirlo e lasciare poi una “testimonianza diretta” sul foglio.
Mentre l’utilizzo del pennello risulta essere più faticoso e meno immediato, i colori a dita consentono al piccolo una grande libertà di sporcarsi, di raccontare, di emozionarsi; il solo limite è costituito dai margini del foglio che però garantiscono al bambino la sicurezza di uno spazio “finito”.
Più che il colore sarà interessante osservare il tratto: deciso o delicato, nervoso o incerto, attraverso quella traccia il bambino racconterà qualcosa di se stesso e del suo stato emotivo del momento.

Rispettiamo il lavoro del piccolo artista

Quando il piccolo artista è al lavoro:

  • non disturbiamolo,
  • lasciamogli il tempo di cui necessita,
  • non chiediamogli spiegazioni (“che significa questo?” è una domanda inadeguata),
  • invitiamolo a raccontarci cosa sta facendo con molta naturalezza,
  • chiediamogli il permesso di colorare insieme a lui e rispettiamo la sua scelta nel caso dovesse dirci di no.

Questo approccio aiuterà il bambino a maturare la capacità di esprimere le sue emozioni in modo ricco e senza timore di giudizio.

Colori a dita fatti in casa

I colori a dita si possono acquistare in qualsiasi negozio di giocattoli e anche nelle cartolibrerie, ma possono essere anche fatti in casa: la ricetta è semplicissima da realizzare e completamente naturale.

Occorrente per l’impasto base

  • mezza tazza di amido di mais;
  • mezzo cucchiaio di sale;
  • 2 tazze di acqua

Procedimento

Mettere tutti gli ingredienti in un pentolino, scaldare a fuoco lento mescolando accuratamente fino a che il composto non sarà sufficientemente denso; dividerlo poi in vasetti e aggiungere il colorante.

Coloranti

Possiamo utilizzare coloranti alimentari (comunemente in vendita nei supermercati e largamente utilizzati soprattutto in pasticceria) oppure cercare qualcosa nella nostra dispensa:

  • succo di pomodoro (senza semi) per ottenere il rosso;
  • poche gocce di succo di rapa per ottenere il rosa;
  • zafferano in polvere per il giallo;
  • curcuma e curry per l’arancione (il curry ha un odore piuttosto deciso, assicuriamoci quindi che sia gradito al bambino);
  • acqua di cottura di bieta o spinaci per il verde;
  • mirtilli schiacciati per il blu;
  • orzo o caffè in polvere per il marrone.

A questo punto non ci resta che acquistare le cornici per esporre le opere del nostro piccolo artista.

Se vuoi maggiori informazioni sui nostri corsi e per i nostri servizi, puoi contattarci attraverso questo form