GIOCARE PER CRESCERE 🛝 >>> SCOPRI LE PROMO

Pescara, Piazza Duca d'Aosta 28
+390852405332
info@igeacps.it

Tag: nanna

Lavora nel mondo dell'Infanzia

teddy

“Teddy e le stelle”: Una favola per la buona notte

I testi della storia dell’orsetto Teddy sono dell’autrice Silvia D’Achille, che collabora con la casa editrice Giunti, occupandosi della parte relativa ai contenuti, delle storie di moltissimi personaggi amati da tutti i bambini. Il racconto di Teddy, in particolare, è adatto per accompagnare la nanna dei bimbi e augurare una serena “buona notte”. È sera …

L'insonnia nei bambini: alcuni consigli pratici

L’insonnia nei bambini: alcuni consigli pratici contro i disturbi del sonno

Secondi i dati più recenti sembra che l’insonnia nei bambini riguardi il 25% fino ai due anni di vita e scenda al 15% dai tre anni in poi. Per i più grandicelli – dai sei anni in su, compresi adolescenti – la percentuale si aggira intorno al 10-12. Questi risultati non sono certo incoraggianti e …

Il-sonno-del-bambino

IL SONNO DEL BAMBINO: ASPETTATIVE, FALSI MITI E REALTÀ

IL SONNO DEL BAMBINO: ASPETTATIVE, FALSI MITI E REALTÀ

Più che la mancanza di tempo libero, la difficoltà di riuscire a farsi una doccia, la fatica di prendere un caffè con gli amici, i neogenitori lamentano la mancanza di sonno. Si moltiplicano le leggende metropolitane di neonati capaci di restare svegli per giorni e giorni, di genitori costretti a vagare in automobile di notte per far addormentare il bambino e di piccoli tiranni in grado di torturare mamme e papà con i loro occhietti spalancati alle tre del mattino.

il-rituale-della-nanna

IL RITUALE DELLA NANNA PER FARE SOGNI D’ORO

IL RITUALE DELLA NANNA PER FARE SOGNI D’ORO

Il neonato ha bisogno di tempo per potersi adattare alla vita fuori dal caldo abbraccio del pancione della mamma; i suoi ritmi sono profondamente diversi da quelli di un adulto e anche molto mutevoli. Soprattutto per quanto riguarda il sonno.

Molto spesso le nostre aspettative rispetto al sonno del bambino sono falsate da una scarsa conoscenza di questa diversità di ritmi. Il neonato dorme poco e spesso, e impiegherà diversi mesi per “imparare” a dormire tutta la notte.