BLOG

L’ASSISTENTE DI INFANZIA LA SUA FORMAZIONE



L’ASSISTENTE DI INFANZIA LA SUA FORMAZIONE

L’assistente di infanzia è un operatore socio-educativo che lavora con i bambini (prima e seconda infanzia), prevalentemente nel settore dei servizi privati ma anche nelle strutture pubbliche laddove queste siano gestite da privati (es. Cooperative, Associazioni, Società…). L’assistente di infanzia si occupa dell'assistenza e dell'intrattenimento dei bambini, con funzioni primarie di accudimento ma anche di progettazione e realizzazione in équipe di attività finalizzate alla socializzazione e allo sviluppo delle capacità creative.

Di grande attualità è la discussione sulla legittimità di questa figura all’interno dei servizi per l’infanzia, a sostegno e difesa dell’importanza della formazione universitaria per assumere personale che ricopre ruoli educativi.

L’assistente di infanzia non si sostituisce in alcun modo all’educatore o all’insegnante di scuola dell’infanzia – non sarebbe possibile riuscire ad eguagliare la formazione teorica e pratica che il curriculum universitario ed il relativo tirocinio richiedono – e il suo ruolo è essenzialmente di affiancamento ad essi per le mansioni quotidiane, per l’animazione, per il sostegno alla didattica, per la strutturazione della routine nei contesti educativi in cui sono inseriti i bambini.
Se è vero che per diventare assistente di infanzia non occorre aver conseguito un titolo di laurea, è anche vero che la sola attitudine personale non è sufficiente ad assumere e gestire le responsabilità che questa professione richiede: occorre una formazione mirata ad acquisire le giuste conoscenze e competenze.

Ma quali sono le competenze fondamentali per un assistente di infanzia? Prima fra tutte, all’assistente di infanzia è richiesta la conoscenza della normativa legata alla gestione dei servizi per l’infanzia, per comprendere innanzitutto quale può e deve essere il suo ruolo nei diversi contesti; inoltre, egli deve essere capace di lavorare in équipe, di relazionarsi con i bambini e di collaborare con i genitori e le famiglie; infine, egli dovrà possedere nozioni di pedagogia e psicologia, di igiene e alimentazione.
Per diventare assistente di infanzia occorre quindi arricchire il proprio bagaglio ed il proprio carisma con un percorso di formazione adeguato, che unisca alla teoria anche la possibilità di cimentarsi in un tirocinio pratico.

Il “diploma” in assistente di infanzia non dovrà essere necessariamente rilasciato da un ente pubblico (ad es., la Regione), anzi, la maggior parte delle volte non è così, in quanto – essendo questa figura professionale privata, non regolamentata e non definita da un percorso pubblico “ufficiale” (ad es., universitario) – l’assistente di infanzia non ha bisogno di conseguire un titolo pubblicamente riconosciuto, né acquisirebbe maggiore importanza, validità o possibilità di inserimento lavorativo ottenendolo, né verrebbe declassato, svalorizzato o penalizzato senza.

Il sito assistenzaperinfanzia.it raccoglie articoli che descrivono il mondo dell'assistente d'infanzia e il mondo straordinario delle sue possibili applicazioni lavorative: asilo nido, centro giochi, ludoteche, babysitting, campi estivi...ecc. Inoltre offre la possibilità di formazione come Assistente d'Infanzia.

Area Personale

© IGEACPS SRL All Rights Reserved - P.zza Duca D’Aosta, 28, 65121 Pescara - C.F./P.IVA 02158840682 - REA PE: 158032 - Cap. Soc. 76.000 € I.V.

Area Personale